DOPO LA FATTURA ANCHE LA RICEVUTA DIVENTA ELETTRONICA

Dal 1° luglio 2019 entra in vigore l’obbligo di inviare in forma telematica i corrispettivi all’Agenzia delle Entrate, tramite un apposito registratore elettronico.

È prevista una partenza diversa a seconda del volume d’affari:
– Aziende con ricavi sopra 400 mila euro: l’obbligo dei corrispettivi elettronici partirà dal 1° luglio 2019;
– Aziende con ricavi sotto 400 mila euro: l’obbligo corrispettivi partirà da gennaio 2020.

In pratica, commercianti al dettaglio, artigiani, alberghi e ristoranti ecc., trasmettono in formato elettronico all’Agenzia delle Entrate tutti i dati di corrispettivo giornaliero prodotti dalle vendite di beni e dalle prestazioni di servizi, trasformando così i vecchi scontrini e ricevute, nel cd. scontrino elettronico.

Lo scontrino elettronico è la versione digitale – telematica del tradizionale scontrino fiscale di carta, che oggi viene rilasciato dagli esercenti a fronte di una vendita.

Verrà quindi emesso da speciali registratori di cassa, in grado di inviare ogni singolo corrispettivo giornaliero all’Agenzia delle Entrate. Tutti i dati trasmessi, poi potranno essere visualizzati dal contribuente nel proprio cassetto fiscale sul sito dell’Agenzia.

Con questo metodo si riuscirà a combattere l’evasione fiscale oppure sarà uno dei tanti metodi per iniziare un nuovo Business, quello dei registratori telematici?

Per saperne di più continua a seguirci o contattaci!

sales@hotelp.it

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.